Paolo Ferrero, segretario nazionale di Rifondazione comunista – Federazione della Sinistra, ha dichiarato:

«Le grandi manifestazioni di oggi dicono chiaramente che l’ILVA deve mettere le risorse per abbattere l’inquinamento e la nocività dello stabilimento di Taranto. Non è accettabile che i costi della riconversione vengano scaricati sullo stato, cioè sulle tasse dei cittadini. Ambiente e lavoro si difendono insieme contro lo strapotere del padronato e la logica del massimo profitto. Nel ribadire il pieno sostegno alla magistratura che ha giustamente arrestato alcuni dirigenti dell’ILVA, diciamo al governo di intervenire con forza e determinazione: la questione ILVA non è un fatto privato».

2 agosto 2012

Condividi

Sostieni il Partito con una


 

Rassegna.it lavoro