Paolo Ferrero, segretario nazionale di Rifondazione Comunista – FdS ha dichiarato:

«Per quello che si capisce dalla bozza, il governo si appresta a varare un decreto “Salva Riva”, dove gli unici interessi tutelati sono quelli dei padroni dell’ILVA a scapito della salute e dell’ambiente. In questo modo la meritoria azione della magistratura rischia di essere vanificata. In questa situazione l’unica strada per garantire il lavoro, l’ambiente e la salute è una ristrutturazione profondissima dell’azienda guidata dalla mano pubblica e pagata dagli azionisti che sull’ILVA hanno fatto miliardi di euro di profitti. A tal fine riteniamo che la nazionalizzazione dell’ILVA sia sempre più necessaria ed urgente».

Condividi

Cerca