"Sosteniamo la lotta dei lavoratori che difendono il posto di lavoro. L’ordinanza è stata un positivo sasso nello stagno che ha obbligato tutti a muoversi e ha messo agli arresti un po’ di gente che merita di stare in galera.
La magistratura ha fatto un atto dovuto, supplendo a carenze della politica e del sindacato.
I responsabili della situazione esistente dai morti all’inquinamento sono i Riva che hanno fatto soldi sulle spalle dei lavoratori e inquinando l’ambiente. I lavoratori hanno capito che il nemico non sono i magistrati ma chi ha lasciato marcire la situazione, a partire da Riva per arrivare al governo.

Proponiamo che Riva metta soldi per fare bonifiche e migliorie ambientali, tutto quanto è oggi disponibili per la tutela ambientale deve essere usato. Deve essere Riva a pagare con i profitti fatti. I soldi che mette lo stato devono diventare partecipazione azionaria dell’Ilva, nessun soldo a fondo perduto ai padroni delle ferriere".

 

 

 

 

Condividi

Sostieni il Partito con una


Controlacrisi.org

Ansa politica