Nota ai segretari regionali, provinciali, di circolo Prc-Se

Nell’ambito della recente scelta di allargamento della segreteria nazionale, è stato deciso di attuare un investimento specifico di attenzione sulle questioni che attengono al rilancio della presenza organizzata del nostro partito a livello nazionale e territoriale. Un compito che, al di là degli scarsi mezzi e risorse attualmente a disposizione, intendiamo portare avanti con impegno e convinzione convinti come siamo che politica e organizzazione devono poter tornare a camminare assieme.
Quando parliamo di rilancio non pensiamo solo alla riorganizzazione della nostra soggettività politica, alla rimessa in moto dei meccanismi di direzione e funzionamento, di tesseramento, di autofinanziamento, di comunicazione interna ed esterna, di feste locali, ecc.

Pensiamo ad un percorso di ricostruzione correlato ad un recupero d’iniziativa, di proiezione esterna, ad un’attività di radicamento sociale. Pensiamo ad un partito che diventi sempre più strumento di organizzazione e di battaglia politica, ad un partito capace, altresì, di apportare il proprio contributo all’evoluzione del necessario, indispensabile processo unitario a sinistra.
Su quest’ordine di questioni e impegni a settembre dobbiamo dare il segno di una ripartenza. Una ripartenza che, al di là del nostro intento soggettivo, diventa possibile per la profondità e vastità dei sussulti politici e sociali in atto che mettono in discussione la strategia neoliberista dell’austerità. Questa rimessa in discussione avviene non solo in Grecia o in Spagna in presenza di forze controcorrente come Syriza, Podemos, Izquerda Unida ma anche in altri Paesi e in Italia. Qui nel nostro Paese, a fronte di una questione sociale esplosiva, la narrazione renziana appare sempre più in crisi.
Per questo abbiamo deciso, nell’ambito della Festa Nazionale che si terrà dal 9 al 13 settembre a Firenze, di proporre un incontro nazionale dei segretari di circolo, provinciali e regionali. Un incontro che abbiamo previsto per domenica 13 settembre, dalle ore 11 alle 17, per dare corso alle linee d’impegno che ci siamo dati in occasione della recente Conferenza Nazionale di Organizzazione. Una discussione importante, quella che si è svolta, in tema di riorganizzazione e innovazione del nostro partito. Una discussione che ora dobbiamo cercare di concretizzare, così come dobbiamo cercare di produrre un’attivazione generale di energie e di intelligenze politiche. Questo è il salto in avanti che dobbiamo compiere.
Per quanto ci riguarda stiamo lavorando per dar vita ad un collettivo – un ufficio organizzazione – di compagne e compagni disponibili all’attività di riorganizzazione del partito e di collegamento con le diverse realtà territoriali. All’inizio di settembre pensiamo di dare piena operatività a questo collettivo. Soprattutto contiamo sul rinnovato impegno di chi ha una qualche responsabilità di direzione del partito chiedendo da subito a tutte e tutti di dare una forte accelerazione e impulso alla campagna di iscrizione 2015 a Rifondazione Comunista.
Ci sono tante ragioni per rilanciare la presenza organizzata di Rifondazione Comunista parimenti alla costruzione del progetto di unità della sinistra antiliberista. Prepariamoci a ripartire.

Roma, 31 luglio 2015

Ezio Locatelli
responsabile organizzazione nazionale Prc-Se

Condividi

Cerca

FB Rosa Rinaldi

 

fabrosa

 

Responsabile organizzazione

Sostieni il Partito con una


 

Rassegna.it lavoro