10novembre18prcCare compagne/i,

la manifestazione nazionale contro il razzismo, il DL Salvini e contro le diseguaglianze sociali del 10 novembre, riveste per il nostro partito una importanza enorme. Siamo consapevoli delle difficoltà non solo economiche con cui molto spesso si debbono fare i conti per venire a Roma e garantire una adeguata partecipazione.

Se chiediamo questo sforzo è perché reputiamo fondamentale lanciare un segnale nazionale di opposizione al governo giallo verde, all'operato del suo Ministro dell'Interno, alla xenofobia dilagante e al clima repressivo che sta già colpendo chi è povero, occupa una casa perché non ha un tetto, si oppone allo sfruttamento con un blocco stradale o un picchetto, rifiuta di chinare la schiena.

Una manifestazione che riguarda chi è giunto in Italia in cerca di futuro e si ritrova costretto in condizioni di subalternità sociale, civile e politica e chi, anche da cittadino italiano, per il solo fatto di agire da solidale, perché non accetta di subire i ricatti del potere e di chi ne determina la vita sul posto di lavoro, viene perseguito con provvedimenti che rimandano ai periodi più bui della nostra storia.

Cerchiamo di trovarci quindi insieme, con i nostri striscioni e le nostre bandiere, sabato 10 novembre alle ore 14.00 in Piazza della Repubblica.

Il corteo, pacifico, meticcio, plurale e di massa, si snoderà fino a Piazza San Giovanni, dove verrà concluso da pochi mirati interventi di persone che si stanno opponendo alla fascistizzazione di nuovo tipo ricostruendo legami sociali come accade a Riace e a Lodi

Da oggi dobbiamo metterci al lavoro per organizzare il massimo di partecipazione dei nostri iscritt@ e simpatizzanti alla manifestazione. Una partecipazione in forme visibili portando bandiere, striscioni, cartelli. Per organizzare questa partecipazione tramite pulman o altri mezzi di trasporto collettivo è opportuno coordinarci, a livello locale, con tutte le realtà sociali, associative, sindacali che hanno aderito alla manifestazione. Allo stato attuale è possibile avere informazione dei pulman già organizzati a livello di territori andando sulla pagina Facebook "indivisibili" (dal logo che si è data la recente grande manifestazione di Berlino).

Questi indicativamente gli obiettivi minimi di partecipazione di Rifondazione Comunista regione per regione:

Roma-Lazio 300, Toscana 100, Campania 70, Umbria 40, Molise 10, Marche 20, Calabria 20, Basilicata 5, Puglia 25, Sicilia 20, Sardegna 5, Emilia Romagna 50, Lombardia 100, Piemonte-Valle d’Aosta 40, Liguria 35, Veneto 40, Trentino Alto Adige 10, Friuli Venezia Giulia 10.

Facciamo del 10 novembre una grande manifestazione e una grande presenza sociale, antirazzista, antifascista del nostro Partito!

Facciamo in modo di raggiungere e superare questi obiettivi.

Buon lavoro a tutte e tutti.

Ezio Locatelli
Responsabile organizzativo nazionale Prc-Se

Stefano Galieni
Responsabile Immigrazione, Pace e Movimenti Prc-Se

Condividi

Responsabile organizzazione

Sostieni il Partito con una