Ezio Locatelli, segretario provinciale di Rifondazione Comunista, e Cadigia Perini, segretaria del Circolo Prc di Ivrea dichiarano:

«esprimiamo grande gioia per la vittoria delle lavoratrici e dei lavoratori della sede Vodafone di Ivrea per l’annullamento dei trasferimenti discriminatori. La loro determinazione nel denunciare il mancato rispetto dei diritti sindacali e dei lavoratori ha avuto il giusto riconoscimento: il Tribunale di Ivrea ha sentenziato in data odierna che “la condotta di Vodafone non è solo discriminatoria, ma anche antisindacale” e di conseguenza ordina a Vodafone di far rientrare i lavoratori nella sede di Ivrea e di astenersi per il futuro da comportamenti analoghi.


Siamo stati vicini alle lavoratrici e ai lavoratori Vodafone di Ivrea fin dall’inizio della loro lotta contro questi trasferimenti punitivi, fino ad incatenarci davanti alla sede Vodafone di Ivrea “per dire che i lavoratori e le lavoratrici non possono essere trattati come schiavi” e annunciare la nostra campagna di controinformazione e boicottaggio.
Oggi non possiamo che plaudire alla sentenza del Tribunale di Ivrea che ha riconosciuto le ragioni delle lavoratrici e dei lavoratori discriminati e a loro va il nostro ringraziamento per aver reagito con forza e compattezza all’ingiustizia che li ha colpiti. Rifondazione Comunista è sempre e sempre sarà dalla parte di chi lotta contro chi calpesta diritti fondamentali che attengono alla dignità del lavoro».

Torino, 19.10.2017

Condividi

Cerca

FB Rosa Rinaldi

 

fabrosa