Care compagne, cari compagni,

come programmato prima del periodo natalizio e discusso con i segretari regionali e delle grandi federazioni nelle riunioni del 3 e del 13 gennaio, stiamo lavorando per dare avvio alla seconda fase della campagna nazionale sui temi sociali e i diritti dei lavoratori.
Come già nella prima fase, la nostra iniziativa si colloca in forte sintonia con le lotte dei lavoratori e delle lavoratrici francesi sia sul piano dei contenuti sia su quello della pratica dell’opposizione sociale contro ogni forma di concertazione.
Fare come in Francia, dove la lotta dei lavoratori ha ottenuto un primo risultato, certo non ancora definitivo, ma, certamente, in controtendenza rispetto alla linea neoliberista sulle pensioni, sarà il nostro modo per dire che, solo un forte rilancio delle lotte sociali e dei lavoratori potrà sconfiggere l’offensiva neoliberista e aprire la strada al cambiamento.
Anche in questa nuova tornata della campagna seguiremo il metodo che ci siamo dati a dicembre e che, come sapete, ci ha permesso i buoni risultati che tutti e tutte avete sottolineato e ricordato, ovvero, concentrando le iniziative come: conferenze stampa nazionali, regionali, provinciali; volantinaggi con gazebo o banchetti, comunicazione sui social, assemblee pubbliche negli stessi giorni ed in contemporanea sul territorio nazionale.
Questa seconda fase della campagna la proponiamo per i giorni che vanno da sabato 8 a sabato 15 febbraio.
I dati e le valutazioni che abbiamo svolto insieme relativamente all’andamento della campagna di dicembre scorso ci consentono di valutare alla nostra portata l’obiettivo di tenere qualche centinaio di iniziative e di poter distribuire 500 mila volantini.
Centralmente siamo impegnati a far sì che il materiale arrivi ai regionali in tempo utile per favorire al meglio la distribuzione nei territori e cioè entro il 4 febbraio.

A tal fine è indispensabile che i regionali:

1) Comunichino al compagno Patta e alla compagna Rinaldi entro e non oltre il 20 gennaio il numero di volantini richiesti e l’indirizzo esatto per la consegna;
2) Facciano subito il bonifico una volta ricevuto notifica dell’importo che, come è chiaro, dipenderà dal numero complessivo dei volantini ordinati (se ne stampiamo 500 mila il costo è di circa 6 euro ogni mille).
3) Comincino ad ipotizzare e raccogliere le indicazioni su luoghi e date delle iniziative affinché si possa pubblicarle, in questo senso fate pervenire alla compagna Rinaldi e al compagno Galieni entro martedì 4 febbraio calendari e luoghi.

Sarà nostra cura farvi pervenire tempestivamente, già nei prossimi giorni, ulteriori precisazioni in merito al coordinamento delle iniziative e delle forme di comunicazione

Al lavoro e alla lotta!

Rosa Rinaldi
Segreteria nazionale
Responsabile nazionale Organizzazione PRC-SE

Antonello Patta
Responsabile nazionale Lavoro PRC-SE

Condividi

Cerca

FB Rosa Rinaldi

 

fabrosa