Documentazione e articoli tratti da http://leventicinqueundici.noblogs.org

Adesso è successo di tutto e di più: il fermo dell'Ilva, il Decreto del governo, persino il tornado. E l'Italia si è dovuta accorgere di Taranto, della sua gente che respira polvere di ferro, degli operai che muoiono di cancro, delle madri che sono costrette a dare latte alla diossina ai neonati, e tutti si sono concentrati sull'Ilva per convincersi che hanno un cuore, ma anche per non vedere tutto il resto. Una città di circa 180.000 persone chiusa in una cintura di veleni, perché l'Ilva è solo una parte del problema. In quel “territorio a perdere” ci sono l'Enel, la base Nato  con i suoi sottomarini atomici e chissà quali altre diavolerie; l'Arsenale della Marina Militare, la Cementir che scarica nel Mar Piccolo, due tra le discariche più grandi d'Europa e due inceneritori.

Clicca qui per continuare a leggere 

Care compagne e cari compagni,

vi invitiamo a sostenere Alessio Ciacci, assessore all’ambiente del comune di Capannori, come “Personaggio Ambiente 2012”. Il compagno Ciacci si e’ distinto, in particolare, per la campagna “Rifiuti zero” e l’esperienza del suo comune e’ di riferimento per amministratori ed ambientalisti.


Vi invito tutte e tutti  a divulgare presso i vostri contatti la campagna di sostegno ad Alessio Ciacci  segnalando la sua candidatura ed invitando a votare sul sito: (http://www.personaggioambiente.it/candidati/candidati-2012/140-alessio-ciacci) (http://www.personaggioambiente.it/).


Questo il sito di Alessio:

http://www.ciaccimagazine.org/?page_id=15

 

Grazie per l’attenzione e un saluto caro.

Rosa Rinaldi

 


E' notizia di ieri, a seguito dell'arresto di alti vertici aziendali dell'Ilva di Taranto (tra cui padron Riva e suo figlio Fabio), la rappresaglia messa in atto con l'annuncio di voler chiudere definitivamente lo stabilimento di Taranto che offre lavoro a migliaia di persone. Questo dramma si ripercuoterà presto anche agli stabilimenti che il sito rifornisce: Novi Ligure, Racconigi, Marghera e Patrica. Per migliaia di lavoratori e le loro famiglie si prospetta così l'incubo della disoccupazione e della povertà. Al dramma della devastazione ambientale perpetrato per decenni dallo stabilimento si aggiunge ora anche quello occupazionale, con ripercussioni gravissime sul tessuto sociale di tutta l'area.

Leggi tutto...

Monta l'opposizione in Europa contro la proposta di un bando sul “fracking”,

la fatturazione idraulica che consiste nello spingere nel terreno acqua ed elementi chimici ad alta pressione per liberare idrocarburi.



di Mario Agostinelli

Anche se se ne parla poco sui media, è bene tenere i riflettori accesi sul global warming. Nel mese di settembre 2012 si è registrato un nuovo inquietante record. La superficie dei ghiacci artici si è ridotta a soli 3,5 milioni di chilometri quadrati, la metà rispetto a 40 anni fa. Parallelamente la concentrazione di anidride carbonica in atmosfera continua a crescere e ha raggiunto i valori più alti degli ultimi 800.000 anni. Nel 2012 si toccheranno i 394 ppm, 44 in più rispetto alla soglia dei 350 da non superare per evitare conseguenze catastrofiche al Pianeta. Analisi della Nasa confermano come le aree definite "extremely hot", inesistenti nel trentennio precedente

Leggi tutto...

Sostieni il Partito con una