di Ivano Marescotti

Ho vinto le le elezioni! Aspettavo da venti anni che il partito di Berlusconi e quello di Bossi finissero. Oggi il sogno si avvera! Anzi, troppa grazia Sant’Antonio…

Ho vinto assieme a tutti quelli che dovevano vincere: la vecchia sinistra e i nuovi grillini. Ma ho un cruccio, Grillo non mi piace più. Grillo prende posizione contro lo jus soli per i bambini nati in Italia (o almeno per schivare l’argomento mal visto dai leghisti dice “si distraggono gli italiani dai problemi veri“). Tristissima battuta.

Leggi tutto...

di Pietro Greco

Nel suo monologo sul palco, non privo di inesattezze fattuali, Beppe Grillo fa proprie in un colpo solo tutte le cosiddette «teorie alternative dell’Aids». Sostiene che il virus Hiv non esiste.
E che se esiste non è causa né necessaria né sufficiente per generare la Sindrome da immunodeficienza acquisita, l’Aids appunto, i cui fattori scatenanti sarebbero altri: il sangue infetto (ma da cosa?)
e/o la droga e/o il farmaco Azt usato proprio nella cura della sindrome.
La malattia e le relative terapie sarebbero un’invenzione delle grandi multinazionali. Insomma, Grillo evoca la tesi che l’Aids è il frutto di un «grande complotto» messo a punto per propalare una remunerativa «bufala».

Leggi tutto...

di Dino Greco

Il 28 luglio del 1981, Enrico Berlinguer rilasciava ad Eugenio Scalfari, per La Repubblica, una famosa intervista, passata alla storia come la più dura (e autorevole) denuncia del sistema corruttivo che attraversava la vita dei partiti, degenerati in comitati d'affari.

Leggi tutto...

di Marco d'Eramo

Ma è proprio una bestemmia suggerire che la Germania potrebbe o dovrebbe uscire dall'euro? A giudicare dalle stroncature, indignate e beffarde, ricevute dall'ultima esternazione di Silvio Berlusconi, sembrerebbe proprio di sì. Ma non è così sicuro che si tratti solo di un'altra delle strampalate castronerie dell'ex premier. La stessa opinione l'aveva manifestata l'autorevolissimo finanziere, miliardario e filantropo, George Soros in un saggio pubblicato dall'altrettanto autorevole New York Review of Books (27 settembre): «A mio giudizio la procedura migliore è persuadere la Germania che deve scegliere tra divenire un potere egemonico più benevolo, oppure abbandonare l'euro. In altre parole, la Germania deve guidare o lasciare (lead or leave)».

Leggi tutto...

Bollette della luce e del gas più care dal primo aprile: in particolare, la luce aumenterà del 5,8% e di altri 4 punti percentuali a maggio, mentre il gas dell’1,8% a inizio del mese prossimo.
Lo ha stabilito l’Autorità dell’Energia nel consueto aggiornamento trimestrale delle tariffe. Tali incrementi comporteranno una maggiore spesa annua, per una famiglia-tipo, di 27 euro per l’elettricità e di 22 euro per il gas. L’Authority ha comunque ribadito che per quanto riguarda l’ulteriore aggiornamento di maggio è ancora “a livello di stima”.

Leggi tutto...

grillo1

Di Raffaele Emiliano

Grillini e neofascisti. Assume un rilievo tutto particolare a distanza di una settimana dal voto amministrativo che ha decretato il sorprendente successo del 'Movimento 5 stelle' di Beppe Grillo, quanto avvenuto meno di due mesi fa al Comune di Bolzano.

Leggi tutto...

Nuovo allarme sulla cassa integrazione, la crisi non accenna a fermare la sua corsa: secondo un'elaborazione della Cgil sui dati Inps, durante lo scorso anno sono stati circa 520 mila i lavoratori «equivalenti» in cassa integrazione a zero ore. Nel complesso sono state autorizzate quasi 1,1 miliardi di ore. Un numero che si traduce in circa 8 mila euro a testa persi, per un taglio complessivo della busta paga di 4,2 miliardi al netto delle tasse. Ma non basta, perché altri dati preannunciano un 2013 difficile, almeno per quanto riguarda la percezione degli italiani: secondo un sondaggio di ConfesercentiSwg solo il 16% dei nostri concittadini - la metà dello scorso anno - vede in arrivo un miglioramento per l'economia del Paese, mentre il restante 86% pensa che il 2013 non porterà alcuna evoluzione positiva, ma addirittura un ulteriore peggioramento.

Leggi tutto...

di Marco Zerbino

Ufficialmente non esistono. Eppure ci sono. Lavorano sotto il sole delle nostre campagne per quindici, sedici ore consecutive. Raccolgono angurie e pomodori in Puglia, agrumi nel siracusano e nella piana di Gioia Tauro, pesche e ortaggi nel casertano, uva in Veneto, mele in Trentino. Dormono nei campi o vivono stipati in condizioni di fortuna all’interno di capannoni e casali abbandonati, lontani dai centri abitati e da qualsiasi tipo di servizio. Sottoposti alla dura legge dei caporali, dipendono in tutto dai loro aguzzini: cibo, acqua, trasporto sul posto di lavoro, un medico quando ne hanno bisogno.

Leggi tutto...

di Stefano Galieni

Intervista a Manlio Milani. Alle 18 di pomeriggio, dopo una giornata intera, Piazza Della Loggia a Brescia è ancora gremita di persone. Sono in migliaia venute a ricordare una strage fascista i cui colpevoli e i cui mandanti sono andati ancora una volta impuniti. Manlio Milani, Presidente dell’associazione dei familiari delle vittime della strage è però tutt’altro che scoraggiato.

Leggi tutto...

Sostieni il Partito con una


 

Rassegna.it lavoro